Programma
Per le scuole
Bambini
Giovani
Adulti
Per tutti
Calendario e informazioni >
X Chiudi

Ve 24.1
18:00

Sala 4

Date e orari
18:0024.1.2020
10:3025.1.2020
10:3026.1.2020


80 CHF per le tre giornate

24.01: 18.00 – 21.00
25.01: 10.30 – 12.30 / 13.30 – 17.00
26.01: 10.30 – 12.30 / 13.30 – 17.00

A cura di Gardi Hutter

Essere complicato è semplice. Essere semplice, invece, è complicato

Seminario per Clown

WorkshopFormazione

Una tre giorni di formazione fisica e vocale per imparare ad arrivare all’essenza della semplicità

Il clown non è un personaggio psicologico; è una maschera, un tipo. La sua comicità si basa su idee chiare, logiche e sorprendenti che vengono ridotte e addensate fino alla massima e più lineare essenza della semplicità, la quale porta dritta verso un finale a sorpresa. Ed è proprio questo che verrà chiesto ai partecipanti del workshop: raccontare una storia a cui trovare un finale inedito e strabiliante a partire da quello che avranno potuto guardare durante l’improvvisazione. Un esercizio di osservazione in cui si cercherà di capire che vedere è ben diverso da guardare.

In questi tre giorni di formazione, vari saranno i giochi fisici e vocali per imparare a rilassarsi e ad allenarsi, trovando il proprio focus partendo dall’idea che la semplicità non è affatto complicata come siamo abituati a pensare.

I vostri personali numeri, costumi, strumenti, attrezzi e idee sono bene accetti; portateli con voi!

Non è possibile frequentare solo una parte di corso; l'iscrizione e il costo della stessa comprendono le 15h di formazione. 


Gardi Hutter gira mezzo mondo dal 1981 con il suo Teatro Clownesco, raggiungendo ad oggi le tremilasettecento rappresentazioni in ben trentatré paesi. In collaborazione con diversi colleghi, ha creato otto spettacoli teatrali, un programma circense e tre commedie musicali, riconosciuti con diaciassette premi d’arte. Ha eseguito la sua formazione all’Accademia di Teatro di Zurigo (oggi ZHdK). Nei suoi spettacoli quasi privi di parole, crea piccoli universi assurdi in cui i suoi personaggi combattano con grande coraggio, ma invano, per la ricerca della felicità. La loro situazione tragicomica viene esposta in modo spietato e crudele, offrendo così al pubblico il massimo del divertimento. I suoi luoghi di recitazione sono tra i più disparati: da teatri stabili a ex-fabbriche, da sale concerto a centri culturali, da festival a favelas e, ovunque vada, viene accolta con entusiasmo sia dal pubblico sia dalla stampa.